user_mobilelogo

In data 24/03/2016 il direttore dell’agenzia delle Entrate ha firmato il provvedimento che spiega come fare per evitare di pagare il canone nella bolletta elettrica quando non si possiede un apparecchio televisivo o qualsiasi altro apparecchio comunque adatto a ricevere le trasmissioni.

Nello specifico si tratta di autocertificazioni da presentare all’agenzia delle Entrate entro il 10 maggio 2016:

  • direttamente dal contribuente (o dall’erede) attraverso una specifica applicazione web disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall'Agenzia delle entrate;
  • oppure tramite gli intermediari abilitati, appositamente delegati dal contribuente.

L’autocertificazione, che avrà effetto per tutto il 2016, consiste in una dichiarazione sostitutiva in cui si evidenzia di "non detenzione di un apparecchio televisivo da parte di alcun componente della famiglia anagrafica in alcuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza di fornitura di energia elettrica".

Il modello e le relative istruzioni sono disponibili ai seguenti link:

MODELLO

ISTRUZIONI

o anche sui siti: www.agenziaentrate.gov.it, www.finanze.gov.it  e www.canone.RAI.it

Se non è possibile procedere alla trasmissione telematica, l’autocertificazione potrà essere inviata entro il 30 aprile 2016, allegando una copia di un valido documento di riconoscimento, a mezzo del servizio postale in plico raccomandato senza busta al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV - Casella Postale 22 - 10121 Torino. La dichiarazione si considera presentata nella data di spedizione
risultante dal timbro postale.

Il mio profilo Facebook

Il mio profilo Twitter

Il mio profilo LinkedIn

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie consulta l'informativa.
Cliccando su "Ok, accetto" o continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità all'informativa.